Labirinti News

Corso Tecniche Motorie per Speleologia

Il GRUPPO GROTTE CAI NOVARA

in collaborazione con
SCUOLA NAZIONALE DI SPELEOLOGIA CAI
 
organizza il
CORSO DI TECNICHE MOTORIE
DI BASE ED AVANZATE
PER SPELEOLOGIA
 
NOVARA – VALSTRONA
1-2 GIUGNO 2013
 
per informazioni ed iscrizioni vedere il volantino allegato.

Daniele,  24/04/2013


XXV Corso Speleologia

 Il GGN è lieto di presentare il XXV Corso Di Speleologia che si terrà tra il 15 MARZO e il 17 MAGGIO 2013.

In allegato:

foto XXV corso

 ,  20/02/2013


Labirinti News N° 44

E' disponibile labirinti news di Gennaio 2013

Daniele,  29/01/2013


Accompagnamenti

Il Gruppo Grotte Novara organizza

ACCOMPAGNAMENTI IN GROTTA SEMPLICE nelle seguenti date:

Domenica 02/12/2012 Caverna delle Streghe (Valstrona)

Sabato 26/01/2013 Tomba dei Polacchi (Val Imagna)

COMPLETO - Sabato 09/02/2013 Caverna delle Streghe (Valstrona)

CAMBIO DESTINAZIONE - Domenica 10/03/2013 Sambughetto (Valstrona)

COMPLETO - Sabato 13/04/2013 Buco della Volpe (Varese)

Per informazioni scrivere a:

segreteria@gruppogrottenovara.it 

Daniele,  28/11/2012


Effimera su La Stampa

Notizia apparsa sulla testata nazionale. Avanti così ragazzi.

www.lastampa.it/2012/11/10/societa/e-iniziata-l-avventura-nella-grotta-dei-miraggi-7ZVJjVXPvxcdreyNZuRGPL/pagina.html

 

daniele,  12/11/2012


INASPETTATA SORPRESA AL GHIACCIAIO DEL BELVEDERE DI MACUGNAGA (VB): scoperta la più lunga grotta gla

Nei mesi di settembre e di ottobre speleologi del Gruppo Grotte CAI Novara, in collaborazione con speleologi di Biella (GSBi - CAI), hanno esplorato una spettacolare quanto inaspettatamente estesa grotta glaciale, che si colloca tra le più lunghe dell’intero arco alpino.

La grotta, che si apre a un’ora di cammino dall’arrivo del Belvedere, inizia con un pozzo profondo trenta metri interamente scavato nel ghiaccio; il superamento di questa splendida verticale implica l’utilizzo di attrezzatura tecnica derivate dalla speleologia e dall’arrampicata su ghiaccio (corda, chiodi, ramponi, piccozza, discensore e bloccanti). Si raggiunge così un meandro attivo, che si inoltra nel ghiacciaio per oltre 500 m di sviluppo e 78 m di profondità.

La galleria, che si snoda sia a monte sia a valle del pozzo, si sviluppa a una profondità compresa tra i 40 e i 60 metri dalla superficie esterna e presenta ancora numerose diramazioni inesplorate. La bassa temperatura, la plasticità del ghiaccio e la totale assenza di luce esterna sono le condizioni in cui si trovano a operare gli esploratori; la progressione è resa poi difficile da un impetuoso fiume sotterraneo che costringe a destreggiarsi con passaggi tecnici per evitare di finire fra i gelidi flutti. La galleria, mai particolarmente ampia, alterna tratti interamente scavati nel ghiaccio ad altri scavati al contatto tra la morena basale e la sovrastante massa glaciale; non mancano suggestive salette.

La scoperta apre interessanti prospettive di studio, poiché oltre a permettere di osservare dall’interno la struttura del ghiacciaio, pone alcuni interrogativi circa l’ampio sviluppo della cavità: le grotte di questo tipo, denominate dagli specialisti “di contatto”, normalmente sono lunghe solo qualche decina di metri. Attualmente l’esplorazione è rallentata, in quanto, per mancanza di acqua circolante in  grado di fornire calore, lentamente la grotta si sta “restringendo” a causa del movimento plastico del ghiaccio sovrastante. Da qui il nome impartito: Grotta Effimera, come il sovrastante lago che tanto ha fatto parlare di sé anni addietro. Le esplorazioni riprenderanno intensamente nel prossimo autunno. Parallelamente si sta procedendo alla stesura di un dettagliato rilievo topografico.

La presenza sia a monte sia a valle di altri ingressi e di altre grotte fa ipotizzare la presenza di un unico complesso sotterraneo; sono in progetto test di tracciamento delle acque per verificare i collegamenti. Ricordiamo che la visita delle grotte di contatto presenta sempre un certo grado di pericolosità.

Hanno partecipato all’esplorazione e allo studio della grotta gli speleologi Juri Bertona, Valerio e Lia Botta, York Cavallari, Gian Domenico Cella, Luciano Galimberti, Cesare Galli, Ettore Ghielmetti, Fiorenzo Guiglia, Alex Mancin.

Novara, 5.11.2012

Ulteriori informazioni:
segreteria@gruppogrottenovara.it

Ghiacciaio Belvedere (L Degregori)

(Ghiacciaio Belvedere L Degregori)

Pozzo iniziale (V Botta)

Pozzo Iniziale (V Botta)

Base Pozzo Accesso (L Botta)

Base Pozzo Accesso (L Botta)

Discesa di un pozzo (F Guiglia)

Discesa di un pozzo (F Guiglia)

Passaggio Verticale (L Botta)

Passaggio Verticale (L Botta)

daniele,  12/11/2012


Scoperta e documentata la grotta più lunga della Bosnia e Herzegovina.

 Sono rientrati domenica da Sarajevo i 5 speleologi novaresi che hanno partecipato alla scoperta e alla esplorazione di quella che è diventata ora la più lunga grotta della Bosnia-Erzegovina; si tratta di Fabio Belobuono, Juri Bertona, Gian Domenico Cella, Daniele Gigante e Ilaria Mornino, tutti appartenenti al gruppo Grotte CAI Novara

La spedizione, organizzata dagli speleologi di Bologna, di Novara e di Sarajevo ed alla quale hanno partecipato anche speleologi di Reggio Emilia, Massa, ha visto concentrare le principali ricerche nel canyon di Praca, a circa 30 km ad est di Sarajevo.
Una quarantina di speleologi si sono alternati per 13 giorni in impegnative esplorazioni nelle parti più remote della grotta Govjeŝtica, in esplorazione dal 2010.
La grotta era già stata esplorata per quasi un centinaio di metri da ufficiali e ingegneri austro-ungarici nei primi anni del ‘900 in occasione della costruzione della ardita linea ferroviaria Belgrado-Sarajevo che segue il canyon di Praca per tutta la sua lunghezza. Le esplorazioni si erano fermate di fronte a una parete verticale alta oltre 20 m che è stata superata dagli speleologi con una ardita arrampicata.
Il team internazionale, complice il periodo siccitoso, è riuscito a penetrare in ambienti semiallagati che conducono a nuove e magnifiche gallerie. Alcune impegnative risalite all’interno della grotta hanno permesso di esplorare nuovi ambienti in cui si trovano rari esempi di concrezioni e cristallizzazioni.
Durante le prime esplorazioni è stato rinvenuto un imponente deposito di vertebrati fossili; si tratta principalmente di ossa di Ursus spelaeus (orso delle caverne), estinto circa 20 mila anni fa. Di queste scoperte sono state informate le autorità locali.
La grotta Govjeŝtica è stata topografata in tutte le sue parti fino ad ora scoperte e fotografata nei suoi ambienti più caratteristici. Il rilievo di dettaglio della cavità, in via di elaborazione, ha portato la grotta ad ottenere il primato nazionale per lunghezza: 7715 metri, e permette di pensare ad ulteriori sviluppi, visto che si apre alla base del vasto altipiano carsico della Romanjia.
Gruppi speleologici partecipanti: GSB-USB di Bologna, CVSC di Bologna, GGN di Novara, KRS di Sarajevo, GSPGC di Reggio Emilia, GSAA di Massa.
Alleghiamo alcune foto significative della scoperta.
Lago iniziale
Lago iniziale
 
Tipica sala
Tipica Sala
 
 Lago interno
Lago interno
 
Cimitero orsi fossili
Cimitero orsi fossili
 
Lago Fossile
Lago fossile

Daniele,  30/08/2012


Inverno in Valle Strona 2012

Come ogni anno si rinnova l'appuntamento con la manifestazione Inverno in Valle Strona.
Queste le date che ci vedranno impegnati:

  • Escursione A (Balma dai Faj all’Alpe Castuaga)

    ore 10.00 Appuntamento alla chiesa di Chesio. Avvicinamento lungo il canale del Bagnone.

    ore 11.30 Visita alla grotta.

    ore 12.30 Rientro a Chesio via Alpe Castuaga.

    ore 13.30 Fine escursione

  • Escursione B (Caverna delle Streghe di Sambughetto)

    ore 14.00 Appuntamento al parcheggio di Marmo – Avvicinamento

    ore 14.15 Visita museo speleologico e dell'artigianato di Marmo (non garantito)

    ore 14.45 Ingresso alla cavità

    ore 16.30 Fine escursione

SCARICA IL VOLANTINO PDF CON I DETTAGLI DELL'ESCURSIONE

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci info@gruppogrottenovara.it 

Daniele,  13/01/2012


XXIV Corso di Speleologia

 Il Gruppo Grotte CAI Novara organizza nel periodo Marzo - Maggio 2011 il XXIV Corso di Speleologia di primo livello.

Il corso è aperto a tutti  (età minima 16 anni,  con il consenso dei genitori)
Non si richiedono capacità fisiche particolari

 

Per informazioni scaricare il volantino del corso

Daniele,  14/03/2011


Stage di avvicinamento alla speleologia

 GRUPPO GROTTE CAI NOVARA

PRESENTA
 
 
 
Lo stage ha come scopo un primo contatto con l’attività speleologica e introduce alle tecniche di progressione in grotte verticali.
 
 Programma:
 
- Venerdì 15 Ottobre lezione teorica: introduzione e attrezzatura individuale
- Domenica 17 Ottobre lezione pratica: progressione su corda.
- Domenica 22 Ottobre: visita di una grotta con andamento verticale.

I partecipanti dovranno procurarsi il seguente materiale individuale:
 
-          5 m di corda da alpinismo dinamica diametro del 9
-          2 moschettoni a ghiera simmetrici
-          3 moschettoni asimmetrici,
-          1 moschettone simmetrico in ferro
-          1 impianto di illuminazione frontale
-          batterie di ricambio
 
 
I partecipanti dovranno avere un abbigliamento idoneo :
 
- Scarponcini da montagna o in alternativa degli stivali con suola ben scolpita.
- Pantaloni comodi e caldi
- Maglione pesante o pile.
- Una tuta da meccanico o simile.
- Abiti di ricambio comprensivi di biancheria intima per quando si esce dalla grotta.
- Consigliato ma non obbligatorio, un paio di guanti aderenti (tipo da vetraio o da meccanico leggeri), e un bandana o una cuffia leggera da indossare sotto al casco.
 
 
Per informazioni:
 
Gruppo Grotte CAI Novara
Vicolo Santo Spirito 4- 28100 Novara
Tel. e Fax 0321 625775 il martedì e martedì 21.30-23.30

 

Daniele,  25/02/2010


Uscite programmate 2010

Cliccare sul titolo per scaricare l'elenco delle uscite del 2010

daniele,  14/01/2010


Labirinti News

Cliccate sul titolo per scaricare labirinti news Gennaio 2010 

daniele,  14/01/2010


Presentazione del museo naturalistico di Sambughetto

Comune di Valstrona

Presentazione del museo naturalistico di Sambughetto

Sabato 21 Novembre 2009 ore 9

Sala Consigliare di Strona

Clicca qui per scaricare il volantino 

daniele,  16/11/2009


Presentazione del Volume: Grotte di Lombardia: la Grigna e il Lecchese

Venerdì 16 gennaio nella sede del Gruppo Grotte alle 21.15 Alberto Buzio, noto speleologo Milanese, presenterà la sua ultima fatica.
Il programma prevede:
- Le grotte della Grigna e del Lecchese (proiezione diapositive a cura dell'autore)
- Paesaggi sotterranei della Lombardia (filmato)

Daniele,  14/01/2009


Inverno in Valle Strona

Come ogni anno si rinnova l'appuntamento con la manifestazione Inverno in Valle Strona.
Queste le date che ci vedranno impegnati:

  •  Mercoledì 21, in valle, ore 21.15 : Luciano presenta Soccorso in grotta, con proiezione del Film di Gobetti sul soccorso in Piaggia Bella.
  • Sabato 24: accompagnamento alle grotte di Sambughetto, ore 10.30 e 14.00

SCARICA IL VOLANTINO PDF CON I DETTAGLI DELL'ESCURSIONE

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci info@gruppogrottenovara.it

Daniele,  14/01/2009


XXIII Corso di Speleologia

Inizierà Venerdì 25/09/2009 il XXIII corso di speleologia organizzato dal Gruppo Grotte CAI Novara.
Per informazioni e per il programma del corso scarica il volantino in formato pdf

Daniele,  12/01/2009


STAGE DI AVVICINAMENTO ALLA SPELEOLOGIA

GRUPPO GROTTE NOVARA CAI
STAGE DI AVVICINAMENTO ALLA SPELEOLOGIA

SABATO 8 NOVEMBRE LEZIONE TEORICA:
introduzione e attrezzatura individuale.

DOMENICA 16 NOVEMBRE:
visita alle grotte di Sambughetto e progressione su corda

DOMENICA 23NOVEMBRE:
visita a una grotta verticale

Queste uscite hanno la finalità di poter far conoscere l’attività speleologica e di fornire le nozioni per visitare cavità semplici. Il costo è di 50 euro e comprende la copertura assicurativa e uno sconto sulla quota del prossimo corso di speleologia.

Per informazioni e iscrizioni: LIA B. 0321404179 oppure liascia@fastwebnet.it

La lezione teorica si terrà alle ore 15,30 presso la nostra sede di vicolo S.Spirito, 4 a Novara - Tel. 0321625775

Daniele,  20/10/2008


Ciclo di proiezioni cinematografiche sulla speleologia

Continuano le celebrazioni per i trent’anni del Gruppo Grotte Novara.
Dopo la mostra fotografica in biblioteca, la manifestazione con la gru alla festa di Sant’Agabio, la mostra sulle grotte del VCO al Parco di Ghiffa, gli accompagnamenti al castello e alle cisterne anti incendio, ora tocca ad una mini rassegna cinematografica che si terrà presso il Cinema Araldo in via Maestra 12 a Novara. I titoli in cartellone sono tre e, ovviamente, trattano di speleologia ma sotto profili diversi.

Il primo film in programma l’8 ottobre sarà La lunga notte di Gobetti e Biondi: un vero reportage sul campo durante la complicatissima operazione di soccorso 2007 a Piaggiabella (Margareis, Cuneo), ampiamente ripresa dai notiziari di tutta Europa.
Seguirà il 15 ottobre L’abisso di Anderloni e Sauro, un avvincente documentario sulla storia e l’esplorazione della Spluga della Preta, una grotta dei Monti Lessini (Verona) a lungo considerata la più profonda del Mondo.
Il 22 ottobre sarà la volta di The cave: il nascondiglio del Diavolo. Un film d’azione dove non mancano grotte con esseri malefici, eroi e colpi di scena.

Il tutto confezionato in modo piacevole anche per gli speleologi.

Si concluderà il 29 ottobre con la serata di presentazione del libro sui sotterranei del Castello di Novara; quest’ultimo appuntamento si terrà presso la sede CAI Novara in Vicolo Santo Spirito. Tutte le serate avranno inizio alle ore 21.15 e saranno ad ingresso libero

Daniele,  28/09/2008


Comunicato stampa: Campo Speleologico Internazionale Sarajevo 2008

IMPORTANTI ESPLORAZIONI DEGLI SPELEOLOGI NOVARESI IN BOSNIA

Da circa un decennio il Gruppo Grotte CAI Novara opera in Bosnia-Erzegovina, in stretta collaborazione con gli speleologi locali; tra i frutti di questa collaborazione la scoperta e l'esplorazione (2006) di un importante abisso, il “Ponor Novara”, che gli amici bosniaci hanno voluto gentilmente intitolare alla nostra città. Questo anno il Gruppo Grotte, in collaborazione con il Gruppo Speleologico Bolognese e il gruppo speleologico Speleo Dodo di Sarajevo, ha partecipato alla spedizione speleologica “Bosnia 2008” (9-24 agosto 2008) raggiungendo importanti traguardi.

Scopo della spedizione era la ricerca e l’esplorazione di nuove grotte sul territorio bosniaco che, grazie alla conformazione geologica di tipo carsico, offre numerose aree ancora inesplorate. Il campo, che si è svolto nel periodo 9-24 agosto, ha visto la partecipazione complessiva di oltre 30 speleologi. Erano presenti gli speleologi novaresi Simone Milanolo (coordinatore scientifico), Lia Botta, Filippo Caruso, Gian Domenico Cella, Paolo Bolzonello, Guy Teuwissen; la logistica era coordinata dal bolognese Nevio Preti.

Le attività si sono concentrate su tre obbiettivi, pienamente raggiunti: la prima discesa speleologica del canyon del torrente Rakitnica, la esplorazione di nuove grotte verticali sul monte Visocica e l'esplorazione della sorgente del fiume Miljacka, il fiume che attraversa la città di Sarajevo. L’esplorazione della sorgente del Miljacka è di particolare rilevanza in quanto sino a d’ora solo i primi 40 m erano conosciuti, per via delle difficoltà di progressione in cunicoli allagati, alla temperatura di 5 °C. Dopo aver forzato il passaggio iniziale a nuoto, gli speleologi hanno avuto la sorpresa di scoprire ampie gallerie e sale concrezionate, paragonabili alle più belle grotte italiane. I lavori di esplorazione e topografia, pur non avendo ancora raggiunto la fine della cavità, hanno interessato finora 3,5 km di grotta; in termini di lunghezza, la grotta del Miljacka è così divenuta la seconda grotta della Bosnia.

La notizia è stata ampliamente ripresa dalla stampa e dalla televisione locale. Alle esplorazioni hanno collaborato anche speleologi di altri gruppi bosniaci, provenienti dalle città di Zavidovici e Visoko; ricercatori dell’istituto di genetica di Sarajevo hanno avviato uno studio del DNA delle specie ipogee che si sono sviluppate nel ambiente protetto della grotta. Ricordiamo che il Gruppo Grotte Novara festeggia questo anno il suo 30° anniversario e che oltre alle attività già conosciute dai novaresi come le visite ai sotterranei del castello di Novara e alle cisterne antincendio della città, il gruppo organizzerà a breve un ciclo di proiezioni cinematografiche.

Daniele,  03/09/2008


Eventi del mese a Ghiffa (VB)

Sempre inserita nelle celebrazioni del 30°, il GGN, in collaborazione con la Riserva Naturale del S. Monte di Ghiffa, promuove queste tre iniziative a metà luglio:

  • 1 - Mostra sulla speleologia, a integrazione di una bella mostra sui fossili (dal 20 luglio).
  • 2 - Conferenza sulle grotte del VCO e sulla grotta della Rossa (20 luglio).
  • 3 - Escursione alle cave sotterranee di Ornavasso (illuminate elettricamente!!!), che per prime hanno fornito il marmo per il Duomo di Milano, in collaborazione con l'associazione Linea Cadorna (23 luglio).

Daniele,  17/07/2008


Ieri oggi domani: 30 anni di speleologia novarese

Nel lontano 1978 si costituiva a Novara, per la volontà di alcuni giovani entusiasti e intraprendenti, il Gruppo Grotte Novara (GGN), nell’ambito della locale sezione del Club Alpino. Sono ormai passati trenta anni, il Gruppo è da tempo una realtà tangibile e ben radicata sul territorio e nell’ambiente speleologico nazionale. In questi anni molte sono le persone che hanno frequentato la sede di Corso Cavallotti prima e di vicolo S. Spirito poi. Si sono tenuti corsi, lezioni nelle scuole, esplorazioni in Italia (Piemonte, Lombardia, Friuli, Liguria, Sardegna, Calabria), e all’estero (Cuba, Bosnia, Turchia), innumerevoli conferenze e proiezioni pubbliche.
A Novara fu il GGN che esplorò i sotterranei del Castello, redigendo poi i rilievi con una tale professionalità che furono utilizzati da laureandi, studiosi, enti pubblici e privati. Sempre i volontari del GGN, dal 2003, portano i visitatori a conoscere i sotterranei del castello.
Un’ intensa attività di accompagnamento ha permesso a studenti delle scuole medie e delle superiori, escursionisti del CAI o semplici cittadini, di conoscere l’affascinate mondo delle grotte non turistiche. Alcuni soci sono diventati Istruttori Nazionali di Speleologia, altri sono entrati nel Soccorso Speleologico e altri ancora hanno frequentato corsi nazionali di specializzazione ed approfondimento.
 
Il GGN, in una realtà lontana da zone carsiche e costituito mediamente da una solo una quarantina di soci, è un sodalizio vivace ed estremamente attivo. Per celebrare degnamente i primi trent’anni di vita, il GGN ha organizzato una serie di manifestazioni nell’arco dell’intero 2008, tra queste vi è una mostra fotografica antologica che raccoglie oltre quaranta immagini dal 1978 ai giorni nostri. Immagini che raccontano la storia del gruppo senza tralasciare l’aspetto formale della fotografia. Visi dalle cui espressioni traspira la fatica e la gioia, ambienti che mostrano le meraviglie del mondo sotterraneo, ma anche scatti effettuati in esterno durante manifestazioni o marce di avvicinamento.
Immagini affascinanti per chi c’era e si ritrova ma valide anche per chi ignora l’esistenza di un gruppo speleologico a Novara. Un Gruppo che celebra i suoi trent’anni di vita ma che è proiettato a vivere molti altri anniversari futuri.
 
In sintesi:
3.135 uscite
41 campi speleologici
67.417 ore trascorse sotto terra, di cui 16.714 dedicate a esplorazione e ricerca
301 grotte e  103 sotterranei esplorati e/o studiati per la prima volta;
25 corsi di base, 15 stage di specializzazione organizzati
412 pubblicazioni, tra cui 5 libri
2 convegni regionali organizzati
7 mostre di speleologia
 
 
Mostra presso Palazzo Vochieri (Biblioteca)
C.so Cavallotti Novara
Inaugurazione: 7 giugno 2008 alle ore 10.30
Durata: dal 7 al 14 giugno
Orario: ore apertura della biblioteca – Ingresso libero
 
In allegato l'invito
 
Informazioni:
Gruppo Grotte CAI Novara – Vicolo S. Spirito, 4 – 28100 Novara 0321-625775 info@gruppogrottenovara.it

Daniele,  31/05/2008


“Gia…vengu 2008”

Dal 13 al 15 giugno 2008 si svolgerà a Giaveno l’Incontro Regionale di Speleologia “Gia…vengu 2008”. Il Gruppo Speleologico Giavenese, vi aspetta! Cliccare sul titolo per il volantino in pdf.

Daniele,  30/05/2008


NOVARA SOTTERRANEA DURANTE LA SECONDA GUERRA MODIALE: Le Cisterne Antincendio UNPA

Il Gruppo Grotte CAI Novara, per festeggiare i 30 anni di attività, organizza diverse attività promozionali. Visite alle cisterne durante la notte bianca del 10 Maggio, accompagnamenti in grotta, proiezioni e tanto altro ancora.

Daniele,  08/05/2008


Visita ai sotterranei del castello di Novara

ATTENZIONE! LE VISITE AI SOTTERRANEI SONO SOSPESE A TEMPO INDETERMINATO CAUSA LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE

Scarica il volantino con le date delle visite cliccando sul titolo

Daniele,  30/04/2008


SUSRET SPELEOLOGA BOSNE I HERCEGOVINE

Congresso nazionale di speleologia in Bosnia Herzegovina

Zavidovici, 11.-13.04.2008

Daniele,  28/03/2008


Mostra fotografica internazionale di speleologia

Concorso Internazionale di Fotografia

L'AGSP indice un concorso internazionale di fotografia Speleologia e Ambiente Carsico in occasione del 30° anniversario del Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro. Le fotografie, a tema speleologico, dovranno descrivere la speleologia, gli ambienti in cui si sviluppa e gli uomini che la rendono possibile.

Daniele,  19/02/2008


Labirinti News

Labirinti News N° 36

Daniele,  17/02/2008


INVERNO 2008 IN VALLE STRONA

26 GENNAIO

ESCURSIONE ALLA CAVERNA DELLE STREGHE DI SAMBUGHETTO

Programma di massima

ore 10.45Appuntamento al parcheggio di Marmo – Avvicinamento (I turno)

ore 11.20Ingresso alla cavità

ore 12.45Fine escursione

0re 14.15Appuntamento al parcheggio di Marmo – Avvicinamento (II turno)

La grotta, lunga circa 750 m, è piuttosto complessa e il raggiungimento di alcune regioni è riservata a provetti speleologi; la nostra visita sarà pertanto limitata alle zone più tranquille.

La grotta è stata suddivisa dai lavori di cava in due tronconi. Quello orientale, fossile (cioè, non percorso più dalle acque), è una specie di gruviera scavato da una antica falda freatica. Quello occidentale è percorso da un torrente interno che ha scavato una spettacolare forra nel marmo.

Attrezzatura: scarponi o stivali con suola incisa; abiti andanti, meglio ancora una tuta indossata sopra un sottotuta caldo; fonte di illuminazione collaudata, meglio se fissata sul casco; pila di ricambio; ricambi completi da lasciare all'esterno; guanti da lavoro o da bucato; casco munito di sottogola.

Temperatura interna: 9 °C

Difficoltà escursionistica: Primo tratto: facile (T/E). Secondo tratto: presenza di modesti saltini (E/EE)

Avvicinamento: passeggiata a piedi di 15 minuti.

Quota: partecipazione libera. Possibilità di noleggiare casco con illuminazione speleo (5 EU).

Adesione: prenotazione obbligatoria , numero chiuso.

Informazioni e prenotazioni: G.D. Cella  0321-472989, 347-3651499; info@gruppogrottenovara.it

Daniele,  09/01/2008


Le Grotte di Sambughetto: 200.000 anni di storia della Valle Strona

di Gian Domenico Cella (Gruppo Grotte CAI Novara)

Conferenza alla biblioteca di Luzzogno (Valle Strona), martedì 22 gennaio, ore 21

L'AUTORE

Nella vita ha sviluppato due passioni: la chimica e la speleologia.

Come chimico, opera in qualità di ricercatore in una azienda divenuta leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di materie plastiche biodegradabili.

Nei quasi 40 anni di attività speleologica ha partecipato a numerose esplorazioni e ricerche speleologiche in Piemonte, Liguria, Lombardia, Friuli, Puglia, Calabria, Sardegna e anche all'estero (Austria, Svizzera, Bosnia-Erzegovina, Turchia, Cuba) spesso in veste di capo-spedizione o di responsabile scientifico. Diverse centinaia il numero di grotte scoperte o esplorate per la prima volta.

Dal 1978 istruttore della Scuola Nazionale di Speleologia, ha ricoperto vari incarichi a livello locale, regionale e nazionale per conto del Club Alpino Italiano e della Società Speleologica Italiana.

E' autore o coautore di oltre 300 tra pubblicazioni, libri e brevetti; in particolare, nel 2004, insieme a Marco Ricci, ha curato un volume che descrive le grotte del Novarese e del VCO.

LE GROTTE DI SAMBUGHETTO

Dopo un breve cenno su come si formano le grotte e sulle principali cavità del VCO (che è divenuta, con le sue 91 grotte, la seconda provincia del Piemonte come estensione del fenomeno), l'autore si sofferma sulle grotte della Valle Strona, che sono quasi una trentina.

Alcune sono di particolare interesse: la Balma dai Faij presso Chesio è particolarmente estetica, mente la Balma dal Diaû presso Luzzogno, dal marmo finissimo, è già citata nel periodo degli Sforza e conserva la più antica data di visita a una grotta del VCO (1809).

Anche l'Alpe Ravinella, nei pressi di Forno, ospita due belle grotte, una con un lago interno, non ancora del tutto esplorate.

Le grotte più famose rimangono però quelle di Sambughetto: si tratta di un insieme di 5 grotte, di cui le più lunghe sono il complesso dell'Intaglio (350 mm) e la Caverna delle Streghe (735 m).

Esse sono al centro di numerose leggende. Vengono poi trattati e discussi i meccanismi e l'età della loro formazione, la storia delle esplorazioni e quanto finora si conosce sulla ricchissima fauna preistorica ivi rinvenuta, purtroppo da tempo non più oggetto di ricerca e studio. Si tratta di una ventina di specie, alcune piuttosto rare, quali la tigre dai denti a sciabola, la iena spelaea, il leone e la pantera delle caverne.

Un capitolo a parte è dedicato alla dubbia presenza dell'uomo di Neanderthal.

Tempo permettendo, la serata si concluderà con il filmato di Valerio Botta: Valle Strona sotto-sopra.

Daniele,  09/01/2008


XXII Corso di Speleologia

Inizierà Venerdì 26/10/2007 il XXII corso di speleologia organizzato dal Gruppo Grotte CAI Novara.
Per informazioni e per il programma del corso scarica il volantino in formato pdf

Daniele,  10/10/2007


Le Immagini della montagna

Venerdì 17 novembre
Vogogna – Castello visconteo, ore 21,00
Le immagini della montagna
TrentoFilmfestival: Sport e Speleologia
Proiezione dei film:
SII SERIO di Piero Amato, Michele Alhaique e Giulio Squillacciotti (Italia, 2005)
L’ABISSO di Alessandro Anderloni (Italia, 2005)
A cura di:
Comune di Vogogna in collaborazione con Trentofilmfestival

Nel corso della serata gli speleologi del Gruppo Grotte – CAI Novara presenteranno la recente scoperta ed esplorazione (8 ottobre 2006) di una delle più lunghe grotte glaciali d’Italia sul Ghiacciaio della Rossa all’alpe Devero. Immagini straordinarie di cosa si nasconde sotto un ghiacciaio.

Daniele,  09/11/2006


Grotta Glaciale Alpe Devero

Comunicato: inaspettata sorpresa al Ghiacciaio della Rossa (VB)

Ingresso principale (foto Cella)

Domenica 8 ottobre gli speleologi del Gruppo Grotte CAI Novara Ferdinando Biano, Gian Domenico Cella, Maria Rosa Cerina, Giorgio Francese, Carlo Manzoni, Federico e Marco Ricci, hanno esplorato una spettacolare quanto inaspettatamente estesa grotta nel ghiacciaio della Rossa (Alpe Devero in Alta Val Ossola).

La grotta, i cui imbocchi erano stati notati da alcuni escursionisti l'anno passato, era stata segnalata dal geologo Alessandro Pirocchi per conto del parco Parco Regionale Devero-Veglia.
La cosa sorprendente è che il ghiacciaio, oramai diventato quasi invisibile sia per il ritiro subito sia per la copertura da parte dell'abbondante detrito, ospita una grotta di tutto rispetto, di circa 500 m di lunghezza e 100 m di dislivello.
Si tratta di una delle più lunghe grotte glaciali italiane.

Gli speleo sono partiti dalla piana del Devero alle prime luci dell'alba portando tutta l'attrezzatura necessaria per l'esplorazione (corde, chiodi da ghiaccio, attrezzi per salita e discesa su corda, piccozze, ramponi) e la documentazione (strumentazione per rilievo topografico, GPS).

Dopo aver preso visione generale del fenomeno dall'alto della morena laterale, sono entrati nel ghiacciaio da una apertura laterale a 2550 m slm, raggiungendo dopo una cinquantina di metri la galleria principale, percorsa da un impetuoso torrente generato dalla fronte Nord Ovest del ghiacciaio.
Dopo un'altra cinquantina di metri, sul lato destro confluiva un torrente ancora più impetuoso, generato dalla fronte Sud Ovest del ghiacciaio, quello sottostante il Monte Cervandone, per intenderci: questa galleria non era purtroppo percorribile, in quanto bassa e quasi completamente occupata dal corso d'acqua.
Aggirata una cascata e un tratto di roccia verticale, grazie a uno scivolo di ghiaccio, l'andamento della grotta è divenuto più tranquillo, cioè sub-orrizontale.

Particolarmente spettacolare è stato il transitare alla base dei pozzi verticali che si notano alla superficie esterna (alti tra gli 8 e i 14 m); dopo circa altri 300 m percorsi in compagnia del torrente, la grotta è sbucata nuovamente all'esterno, alla base del ghiacciaio; l'acqua,invece, nell'ultimo tratto con una brusca svolta a destra, è rientrata nel ghiaccio, ma da un vano troppo stretto per consentirci il passaggio.
Terminata l'esplorazione, sono iniziate le operazioni di rilievo topografico, condotte da due squadre partite dai rispettivi ingressi.

In conclusione, abbiamo potuto osservare che i pozzi glaciali (nel 2005 erano 3, ora sono 5) e gli imbocchi segnalati (2 nel 2005, 5 ora) fanno in realtà parte di un unico sistema, che ha una lunghezza di circa 500 m; le misure precise si sapranno a breve, a fine elaborazione del rilievo topografico steso.

La grotta offre tratti di suggestiva bellezza per la presenza di acqua, ghiaccio, roccia, che per effetto della luce che penetra assumono aspetti fantasmagorici.
Gli speleologi intendono effettuare una seconda uscita per completare gli studi con misure meteorologiche e idrologiche, nonchè per esplorare una seconda grotta che è stata intravista a una quota superiore.

La grotta è visitabile solo da alpinisti con buona esperienza, attrezzati per salite su ghiaccio (sono necessari corda, ramponi e un paio di chiodi da ghiaccio) e di una buona fonte di luce. Conviene visitare la grotta partendo dall'alto, nelle ore fredde della giornata: fare attenzione alle scariche di pietre dalla volta degli ingressi.

Gian Domenico Cella (Direttore scientifico)
Novara, 10.10.2006

Galleria principale (foto Biano)

Galleria principale (foto Ricci)

Galleria principale (foto Biano)

Daniele,  16/10/2006 19.45.36


Nuove funzionalità sito GGN

Sono state apportate novità al sito per la gestione delle news, a breve le istruzioni

Daniele,  22/09/2006 22.54.24


Bijambare (BiH)

Con l'avvicinarsi della fine del progetto Bijambare (finanziato dalla Comunita' Europea e dal Kanton Sarajevo) ecco che iniziano ad uscire in pubblico anche i primi risultati delle ricerche speleologiche (mappe, rilievi e foto).
Il GGN assieme al GSC, durante gli anni passati, ha lavorato nell’area di Bijambare ed in particolare all’esplorazione e rilievo della grotta Ledenjaca.
 
Alcune cose (molto preliminari!) sull'area di Bijambare sono appena uscite sul sito ufficiale dell’ente turistico bosniaco (http://www.bhtourism.ba/eng/bijambare.wbsp).
     
Srednja Bijambarska Pecina (Music hall)

Simone,  22/09/2006 14.56.07


XXI Corso di Speleologia

Dal 6 al 27 ottobre corso di introduzione
Dal 7 Novembre al 22 Dicembre corso specialistico

Scarica la brochure in pdf

Daniele,  19/09/2006 14.46.26


Classifica grotte Zavidovici

Ecco la lista delle 10 piu' lunghe e profonde del comune di Zavidovici (Bosnia ed Erzegovina).
Lunghezza
1.      Sistem Jama Atom-Ponor kod brvnare >2000   m
2.      Ponor Novara 461   m
3.      Pecina Dubokoj Tajašnici 225   m
4.      Lukina pecina                                          200   m
5.      Pecina u Srednjoj stijeni 140   m
6.      Krtica1 85   m
7.      Ponor J.F. 73   m
8.      Prolazna 62   m
9.      Krtica2 61   m
10.    Jama u Suhoj 57   m
Profondita'
1.      Jama Atom-Ponor kod brvnare 220   m
2.      Ponor Novara 177   m
3.      Omladinska jama 114   m
4.      Jama na Crnom vrhu 94   m
5.      Javor 60   m
6.      Pecina u Srednjoj stijeni 55   m
7.      Ponor J.F. 45   m
8.      Pecina u Dubokoj Tajašnici 37   m
9.      Ponor iza Pavlove 33   m
10.    Zorina jama 30   m
   
                                                                              
Elenco preparato da Admir Bajraktarevic in base ai dati inseriti nell'archivio SNIK “Atom” aggiornato al 14.09.2006.

Simone,  19/09/2006 14.25.00


Grotte del Novarese e del VCO

E' finalmente uscito "Grotte del Novarese e del VCO", di Marco Ricci e G.D. Cella.
Si tratta di un volume di 160 pagine, formato A4, foto a colori, con oltre un centinaio tra mappe e disegni.
E' disponibile in sede o tramite l'AGSP.

Daniele,  18/09/2006 13.05.51


Mater Booby

Dal 2 al 04 Giugno è prevista una uscita a Mater Booby. Per informazioni chiedere a Roberto Torri

Daniele,  26/05/2006


Campo In Bosnia

Dall'1 al 4 Giugno saremo in Bosnia per un mini campo in collaborazione con gli speleologi locali e alcuni amici dal Friuli

Daniele,  26/05/2006


Appuntamenti

Inserita la pagina appuntamenti

Daniele,  04/04/2006


Annual meeting of Bosnia and Herzegovina speleologists Zavidovici, 14.-16.04.2006.

Anche questo anno la BiH Speleological Association in collaborazione con Sport and Science - Research Club «Atom» di Zavidovici organizza il meeting annuale sulla speleologia in Bosnia Erzegovina.Tutte le attività si svolgeranno al Dom kulture di Zavidovici dal 14.04.2006 al 16.04.2006

Daniele,  20/03/2006


GNOMI DI CAVERNA

giovedì 6 aprile - ore 21ESPLORARE UNA GROTTA: EMOZIONI, IMMAGINI E AVVENTURE A c. del Gruppo grotte di Novara (Roberto Mazzetta e Gian Domenico Cella)la mostra Gnomi di caverna rimarrà aperta fino al 9 aprile, da lunedì a giovedì: 15-18, venerdì sabato e domenica 10-21 - ingresso liberoIn collaborazione con: Amici delle leggende – Corporazione dei bardi – Collina dei conigli – Gruppo grotte Novara

Daniele,  15/03/2006


Visite ai sotterranei del castello di Novara

L'associazione "La Turrisella" in collaborazione con gli speleologi del Gruppo Grotte CAI Novara comunica che sono aperte le iscrizioni per le visite ai sotterranei del Castello.

Daniele,  10/02/2006


Inverno in Valle Strona

Sabato (28 Gennaio) 4 Febbraio 2006 visita alla Caverna delle Streghe di Sambughetto. Appuntamento alle ore 14.00 e alle ore 15.30 presso la frazione Marmo di Massiola, la grotta è raggiungibile in 10 minuti di sentiero. Numero chiuso, prenotazione obbligatoria all'indirizzo email info@gruppogrottenovara.it (attendere una email di conferma) o al numero 3473651499 Si consigliano vestiti sportivi e andanti, scarponi o stivali, obbligo di casco con illuminazione, meglio se lampada frontale applicata sul casco (anche con nastro adesivo provvisorio). Possibilità di affitto in loco di casco con illuminazione (€ 5,00)

Daniele,  20/01/2006


Presentazione del Libro "Nero Come La Grafite"

giovedi' 19 gennaio 2006 alle ore 21 a Savona presso il Nuovo FilmStudio in Piazza Diaz 46R (a fianco del Teatro Chiabrera), per la presentazione del libro "Nero come la Grafite, settantanni di attivita' mineraria in un piccolo paese della Valbormida". Il libro, edito nel Gennaio 2005 e' il risultato di oltre due anni di ricerche e di lavoro sul campo. Porta la firma di Alberto Verrini ma e' frutto di una collaborazione tra l'Associazione dei Gruppi Speleologici Piemontesi, Gruppo Grotte CAI Novara, Istituto Internazionale di Studi Liguri, Comune di Murialdo, Associazione Italiana Wilderness e l'entomologo Enrico Lana. Quella del 19 gennaio sara' occasione per una chiacchierata sulle Miniere di Grafite di Murialdo e per la proiezione di un breve audiovisivo che ne traccia un sintetico ritratto storico. Saluti e auguri, Alberto Verrini

Daniele,  05/01/2006


Valbormida Celata

Dal nostro scrittore, Alberto Verrini: "Ciao, volevo informarvi che domenica 23 ottobre alle ore 20.30 a Mallare (SV) si terrà una proiezione di foto digitali di argomento naturalistico speleologico, dal titolo "Valbormida Celata". E' la seconda di una serie di proiezioni che andra' avanti qualche mese, lungo i vari paesi della valle. Se avete voglia di fare un salto siete naturalmente i benvenuti." Visualizza la locandina

Daniele,  10/09/2005


Nero come la grafite

Presentazione libro "Nero come la grafite" Domenica 15 maggio 2005 alle ore 18, nella sala riunioni del "Bar Miki / Ristorante Ponte" a Murialdo (SV). Invito in PDF Posizione Murialdo

Daniele,  30/04/2005


Festa di Primavera

Alpinismo Giovanile del C.A.I. B.O.M. Oleggio e del C.A.I. Novara con il patrocinio del Gruppo Grotte di Novara la collaborazione dell' A.I.B. del Gruppo grotte Novara e della Scuola di Alpinismo del C.A.I. Novara Organizza per domenica 3 aprile una FESTA DI PRIMAVERA APERTA A TUTTI Una giornata di Tree-Climbing Con divertimenti e giochi accessibili a tutti: Ponti Tibetani, Tirolesi, Arrampicate sugli alberi e tante altre avventurose sorprese. La festa si terrà alla Badia di Dulzago nella valle del Terdoppio.

Daniele,  20/03/2005


Annual meeting of BiH speleologists

2005 Annual meeting of BiH speleologists

Daniele,  20/03/2005


Alpi carniche

Martedì 15 marzo 2005 ore 21, nella sede del CAI in Vicolo S. Spirito, 4 - Novara Serata su ALPI CARNICHE MONTI, GROTTE, FORRE e altro… La serata prevede: Saluto di Mario Conti, presidente del Fogolar Furlan di Novara Presentazione del libro " Carsimo delle Alpi Carniche", edito dalla Provincia di Udine e dal Circolo Speleologico Idrologico Friulano e alla cui stesura hanno collaborato gli speleologi novaresi, da parte di Gian Domenico Cella , presidente del Gruppo Grotte CAI Novara Proiezione del filmato "Grotte delle Alpi Carniche" di Adalberto D'Andrea Proiezione dia "Speleologi novaresi in Carnia" di Alberto Verrini e Gian Domenico Cella Per l'occasione, verrà reso disponibile al pubblico un limitato numero di copie del libro presentato.

Daniele,  05/03/2005


  Home page - Storia - Scuola - Attività - Comitato Direttivo - Pubblicazioni - News
Speleo a scuola - Statuto - Informazioni - Castello di Novara - Labirinti